Visto cambogiano per turismo

Visto cambogiano per turismo

Necessario: ottenibile presso alcune frontiere ed attraverso internet

Durata massima: 30 giorni prolungabili

 

 

Modalità di richiesta del visto:

I cittadini italiani possono ottenere il visto d’ingresso per la Cambogia anche presso alcune frontiere, se desiderano soggiornarvi per turismo per un massimo di 30 giorni. Altrimenti possono richiederlo presso un’ambasciata cambogiana in un paese terzo, poiché in Italia non vi sono sedi consolari cambogiane, o possono chiedere un e-visa tramite internet (vai al sito dei visti elettronici cambogiani)

 

Documenti necessari:

 

Frontiere in cui è possibile ottenere un visto:

  • aeroporti: Phnom Penh, Siem Reap
  • confine con la Thailandia: O’smach, Poipet, Cham Yeam
  • confine con il Vietnam: Bavet, Kandal Province

 

Frontiere in cui è possibile utilizzare l’e-visa (da richiedere prima della partenza):

  • aeroporti: Phnom Penh, Siem Reap
  • confine con la Thailandia: O’smach, Poipet
  • confine con il Vietnam: Bavet

 


Dove richiedere il visto:

Ambasciata cambogiana competente per l'Italia

Località:

Parigi (Francia)

 

Assistenza ai cittadini italiani in Cambogia:

Corrispondente consolare italiano in Cambogia

Località in cui si trova:

Phnom Phen

 

Altre tipologie di visto:

Visto cambogiano per affari

 


Copyright 2012-2013 Ufficiovisti.com

L'unico scopo di Ufficiovisti.com è di fornire informazioni per richiedere i visti di tutti i paesi del mondo. Ufficiovisti.com non è un'agenzia che sbriga pratiche consolari e non è espressione di alcuna ambasciata italiana o estera. Ufficiovisti.com non è responsabile per eventuali cambiamenti nelle procedure di richiesta dei visti rispetto a quelle indicate nel sito. Prima di mettersi in viaggio si consiglia di contattare l'ambasciata o il consolato competente.